-4Giorni -23Ore -3Minuti -39Secondi

Corri in rosa dona 30.000 euro all’associazione Renzo e Pia Fiorot di San Fior

La raccolta fondi per il macchinario continuerà nelle prossime edizioni

Per tutte le donne un mammografo per le mammografie gratuite

La seconda edizione della Corri in Rosa regala all’associazione Renzo e Pia Fiorot 30.000 euro. È questa la cifra record devoluta da Maratona di Treviso, che domenica 22 novembre 2015 a San Vendemiano (TV), ha organizzato la seconda edizione della corsa delle donne per le donne, nata su idea di Valerie Delcourt, collaboratrice del sodalizio alla regia anche della Treviso Marathon. In una spettacolare domenica autunnale in oltre 6.000 si erano ritrovate davanti al municipio sanvendemianese. Tutte donne. Tutte in corsa per quelle donne che stanno lottando contro il tumore al seno. Una corsa tutta in rosa, appunto, che grazie al sostegno delle partecipanti, dei volontari e degli sponsor ha potuto raccogliere una cifra davvero ragguardevole.

 Questi 30.000 euro serviranno per l’acquisto di una macchina per la mammografia che l’associazione di San Fior, guidata da Silvano Fiorot, metterà a disposizione di tutte le donne che ne avranno bisogno gratuitamente.

 “L’impegno che Maratona di Treviso ha preso, attraverso la Corri in Rosa, è quello di finanziare fino all’ultimo centesimo questo progetto dalla portata economica non indifferente – commenta l’amministratore unico, Aldo Zanetti – siamo però certi del prezioso supporto che riceveremo dalle donne, che hanno dimostrato che quando si mettono in testa una cosa e, soprattutto, fanno squadra, possono arrivare davvero lontano”. 

 Il primo mattoncino per l’acquisto è stato costruito nella seconda edizione della Corri in Rosa del novembre 2015. Ma i prossimi saranno tutti da costruire, uno dopo l’altro, nelle prossime edizioni. 

 “Abbiamo deciso di impegnarci in questo importantissimo progetto perché crediamo molto nella prevenzione – dice Valerie Delcourt – quando è nata la corsa non mi sarei mai immaginata che tutte queste donne, insieme, potessero contribuire con tanto entusiasmo alla nostra causa. Ma ora che abbiamo iniziato a correre, dobbiamo continuare a correre. Per salvare più donne possibile. Mi auguro che per l’edizione di quest’anno, le donne al via siano ancora di più. Più siamo, più possiamo fare”.

 Silvano Fiorot ringrazia di cuore non solo gli organizzatori ma anche tutte le donne che per il secondo anno hanno corso per quelle donne che stanno lottando contro un tumore al seno e che da questa edizione correranno per rendere possibile un progetto davvero ambizioso, come quello dell’acquisto di questo importante macchinario per la prevenzione.

 Nel 2015 San Vendemiano è stata colorata da un immenso fiume rosa. A fare da volontari e da spettatori tantissimi uomini, per una volta dietro le quinte.

 Ora non resta che aspettare il 20 novembre 2016. La domenica della terza edizione della Corri in rosa.